martedì 3 novembre 2015

A scuola con Pasolini

"ERETICO & CORSARO"



Contributo dei visitatori.
 Flavia Fronesio Margot, segnala: 
A scuola con Pasolini

 
 
 
I professori e gli studenti del liceo Niccolini Palli presentano un ampio programma di iniziative con cui la scuola vuole coinvolgere la città di Livorno nella scoperta dell'opera dell'artista
 
  Una rassegna di film aperta alla città, seminari, una mostra e un convegno: nel quarantesimo anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini gli studenti e gli insegnanti di lettere del Niccolini-Palli, in collaborazione col Comune di Livorno, hanno deciso di dedicare un anno di lavoro e passione a questo grande intellettuale del Novecento. Il progetto, intitolato "A scuola con Pasolini", è stato presentato nell’Aula Magna del Liceo ISIS alla presenza dell’assessore alle culture del Comune di Livorno, Serafino Fasulo.

"A scuola con Pasolini" riguarda un ampio programma di iniziative con cui i professori e gli studenti vogliono coinvolgere la città di Livorno nella loro scoperta dell'opera di Pasolini, un artista ancora oggi considerato scomodo da alcuni, ma che proprio per questo ai più giovani appare come una figura capace di offrire uno sguardo originale e stimolante sulla contemporaneità. La sua coerenza intellettuale, la sua razionalità appassionata, il suo modo totale di sentirsi artista, non possono non attrarre l'interesse degli studenti e aiutarli a comprendere che un modo alto, profondamente umanistico, di fare cultura, come quello di Pasolini, può essere prezioso per comprendere la realtà.

Il progetto è portato avanti dai professori Bonanno, Cantini, Chiti, Del Chiaro, Mazzei, Pedroni, Porta, Sandroni, Scigliuzzo del liceo Palli e Vuat per il liceo classico. La scelta di dedicare un anno a Pasolini è nata da esigenze diverse: quella di valorizzare un autore che di solito ha poco spazio nei tempi della programmazione didattica, ma che merita un costante e profondo ripensamento, tanto più necessario col passare dei decenni; quella di portare un gruppo consistente di insegnanti a lavorare a un progetto comune e quella di far sentire gli studenti coinvolti non solo nella scuola ma anche nella comunità cittadina, dove hanno modo di porsi come soggetti culturali attivi, desiderosi di offrire alla città la loro creatività e intelligenza.

Il progetto su Pasolini è stato motivato anche dalla sua personalità eclettica, di "umanista moderno". Pasolini si è espresso col cinema e, per quanto riguarda la parola, attraverso generi e linguaggi diversi, la poesia, la narrazione, il saggio. Per una scuola che unisce vari indirizzi umanistici, dal musicale alle scienze umane al classico, la sua opera rappresenta un'opportunità di valorizzazione di forme molteplici di talento e di elaborazione culturale. Per fare un esempio tra tanti, gli studenti del liceo musicale possono riflettere sul valore della musica nei film di Pasolini, usata non solo come strumento comunicativo ma anche come elemento simbolico alla pari con l'immagine. L'entusiasmo con cui gli alunni hanno risposto all'iniziativa ha ulteriormente incoraggiato il lavoro del corpo docente. Un aspetto che appare importante è l'opportunità di divulgare e condividere con il territorio. Protagonisti del progetto saranno i ragazzi stessi, che dopo un'indagine attenta e documentata, comunicheranno i risultati del loro lavoro alla comunità non scolastica. Saranno le parole degli studenti, le loro riflessioni, a introdurre i film di Pasolini. La ricerca d'archivio produrrà una mostra pubblica e persino nei momenti più accademici e di approfondimento critico da parte dei loro docenti e degli esperti esterni, i ragazzi si sentiranno coinvolti in un dibattito attivo, in quella che Pasolini avrebbe detto "l'esperienza speciale che è la cultura".

*****

Il progetto, che si svilupperà tra novembre e maggio, è così articolato:

- Ciclo di cinque film: "Accattone", Uccellacci e Uccellini", "Teorema", "Medea", "Il Vangelo secondo Matteo"

- Tre reading di poesie

- Mostra nella Biblioteca Labronica: "Sulle tracce di Pasolini nelle collezioni e nelle biblioteche cittadine"

- Convegno con esperti del cinema e della letteratura di Pasolini.

Le proiezioni di "Accattone" e "Il Vangelo secondo Matteo" saranno accompagnate da esibizioni di brani musicali dei film a cura degli studenti del Liceo Musicale.

Il primo appuntamento è per lunedì il 2 novembre con la proiezione di "Accattone", che sarà preceduta a partire dalle 20.30 dalla presentazione del film da parte di studenti dell'istituto e dall'Andante del Secondo Concerto Brandeburghese di J. S. Bach eseguito da alunni del Liceo Musicale.



http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2015/10/28/news/a-scuola-con-pasolini-1.12345664




Pier Paolo Pasolini, Eretico e Corsaro - Blog creato da Bruno Esposito
Seguici anche su Facebook, siamo già in tanti - Qui: Eretico e Corsaro
Grazie per aver visitato il mio blog.

Nessun commento:

Posta un commento